Informazioni

Per la visione ottimale del sito-web si consiglia l'uso del PC a schermo intero. Al riguardo, si precisa che la forma grafica e il linguaggio informale e diretto sono espressione del suo stile colloquiale.

Tutte le informazioni fornite (foto, dati, ecc.), sono aggiornate e veritiere. Al riguardo si dichiara di conoscere quanto prescritto dall'art. 76 DPR 445/ 2000 sulle sanzioni penali per dichiarazioni mendaci).

Il template, con cielo azzurro e prato con alberi verdi, richiama spazi aperti per promuovere visuali ampie. La foto della testata, infine, ricorda che far parte di un'impresa è come essere in barca: fiducia negli altri, spirito di squadra, collaborazione, comunicazione, obiettivi comuni e compiti individuali precisi.

Il sito-web rimane in fase di work in progress permanente, aperto a suggerimenti e richieste dei Visitatori.

Azione "commerciale" (focus)

L'azione commerciale delle PMI di ogni settore e dimensione (anche micro e studi professionali), risulta determinante sia per risultati immediati, sia per qualsiasi processo di sviluppo programmabile per il futuro.

In concreto, l'azione commerciale ha il compito finale di agire attraverso più attività, in particolare con il marketing e con le vendite.

In vari modi...

  • diretto
  • indiretto
  • volontario
  • involontario
  • promo-pubblicitario
  • informativo
  • occasionale
  • continuativo

e su piani diversi...

  • comportamentale
  • visivo
  • scritto
  • verbale
  • para-verbale
  • e-mail / web
  • telefonico
  • radio-televisivo).

Fare la differenza...

Prima di compiere qualsiasi acquisto, sia di prodotti che di servizi, il cliente effettua sempre una selezione attenta fra le tante proposte che riceve e, in particolare, da chi e come le riceve. Differenziarsi, quindi, significa disporre di un vantaggio molto importante, potendo offrire al cliente la percezione di una maggiore possibilità di soddisfare i propri bisogni. Questa condizione, di fatto, costituisce una vera marcia in piùche non solo dipende da caratteristiche tangibili, ma anche da fattori emotivi.

  • Caratteristiche visibili, che assumono rilievo nelle preferenze (es.: prezzo / caratteristiche tecniche / modalità di pagamento / tempi di consegna / credito / puntualità / affidabilità / sicurezza / assistenza post-vendita / ecc.).
  • Caratteristiche invisibili, date dal valore percepito dal cliente, dipendente sia dal contesto di vendita che da considerazioni emotive / psicologiche / estetiche / sociali.

In sintesi, in ognattività d'impresa, per fare la differenza non è sufficiente raggiungere un livello di "abbastanza buono" e, spesso, neanche di "buono", ma occorre porsi l'obiettivo dell'eccellenza su tutti i fronti,  affinché il cliente potenziale si trasformi in cliente effettivo, il cliente acquisito rimanga fedele nel tempo e perché si diffonda un "passaparola" positivo, inteso come pubblicità credibile, costante e gratuita.

Aforismi e citazioni...

Differenziazione (dal vocabolario on-line TRECCANI)

"L'atto, il fatto di differenziare, cioè di rendere differente o di trattare in modo differente; il processo per cui si diviene differente, si acquistano cioè caratteri distintivi; la differenza stessa istituita o stabilitasi fra persone o cose in conseguenza di tale atto o processo...".

--

(Michael Porter, accademico ed economista statunitense)

"Un'impresa si differenzia dai suoi concorrenti quando fornisce qualcosa di unico, che abbia valore per i suoi acquirenti al di là della semplice offerta di un prezzo basso".

-- 

(Robert Goizueta, già Presidente della Coca-Cola)

"I tre fattori chiave per la vendita di proprietà immobiliari sono: l’ubicazione, l’ubicazione, l’ubicazione. I tre fattori chiave per la vendita di prodotti e servizi ai consumatori sono: la differenziazione, la differenziazione, la differenziazione".

--

(Fausto Buffoni / Progetto "REVICOM"®)

"Una ricerca di qualche anno fa, condotta dal Rockefeller Institute sulle cause della perdita di clienti di negozio, sottolineava che ciò avveniva perché: circa il 10% si trasferiva, circa il 10% passava a concorrenti, circa il 20% rimaneva insoddisfatto del prodotto o servizio acquistato e ben circa il 60% rimaneva insoddisfatto del trattamento ricevuto".

Condividi...